È vero

Quando sei vero

Vorrebbero coprirti

Metterti addosso i loro vestiti

La tua verità non piace

Ma l’amore è imprevedibile

Come le spine d’una Rosa.

 

Giuseppe La Mura lug 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci


Vorrei accarezzarti

Farlo come quando scrivo

Così fragile e ingenuo

Quando su di un foglio

Disegno parole senza pensarci.

Vorrei farlo come fa il sole

Quando posa il miele sull’azzurro del cielo

Per sempre,

Ogni giorno,

Consumarmi fino a scoprire l’essenza

Sentire l’anima in tumulto

Incarnata di sangue e amore.

 

Giuseppe La Mura lug 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Cigarettes after sex live Ostia 2018

Concerto dei Cigarettes after sex nel Teatro Romano degli scavi di Ostia Antica.

“Assistere a un concerto dei Cigarettes After Sex non è per tutti. Bisogna essere malinconici e romantici, sensuali e raffinati, e, se non si fosse capito dalla galleria di foto che accompagna questa recensione, davvero amanti del total black. Una scelta minimalista che caratterizza la band ‘dream pop’ texana.

L’atmosfera intima delle mura romane si sposa perfettamente con le melodie eleganti, notturne e oniriche di Greg Gonzalez e company, ossia Phillip Tubbs alla chitarra e tastiere, Randy Miller al basso e Jacob Tomsky alla batteria che accompagnano la voce androgina e sofisticata del cantante, che colpisce direttamente il cuore del suo pubblico.

Un viaggio introspettivo nel cuore e nell’anima è quello offerto in appena un’ora e un quarto di concerto, senza tanti fronzoli ma con tanta soavità. Un modo per innamorarsi delle morbide canzoni d’amore raccolte nel loro omonimo album d’esordio, registrato a Brooklyn e pubblicato lo scorso anno. È l’avvolgente Truly a dare il via al live che scorre senza soluzione di continuità verso la seducente Each time you fall in love e l’acclamatissima Crush.

Un’alchimia romantica delle “sigarette dopo il sesso” che si appaga ancora con Sweet, Sunset, K, Opera House e Affection. Per i cuori spezzati e per quelli pulsanti, per chi si è bruciato con l’amore e per chi arde per esso, arrivano Keep on loving you, Nothing’s gonna hurt you baby e Apocalypse a chiudere un live voluttuoso.

Una intensa raccolta di piccoli e grandi amori, di storie fragili e tormentate. Un concerto non per tutti, dicevamo, sconsigliato a chi basta una stucchevolezza per rischiare il diabete. A tutti gli altri, non rimane che tuffarsi in questa atmosfera sognante e festeggiare l’amore… e quello che viene dopo.”

Tratto dal Corriere di Ferrara

tramonto ad Ostia antica

Nei tuoi occhi c’è tenerezza

Sa del sapore dolce e amaro

Della certezza della vita

Persa nella malinconia nei sogni

Di miele disperso nel sale del mare

Di tesori nascosti tra le rosse labbra

Vestite di sole brillante al tramonto

Ti guardi allo specchio del cuore

E ti sorridi, bella

Sei l’Amore

L’attimo prima che scende la sera

L’istante prima che il sogno muore.

 

Giuseppe La Mura lug 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura – Tramonto ad Ostia Antica

aquilone.jpg

Aquiloni al mare

Li vedo volare

Legati da un esile filo

Ad una mano che li lascia librarsi nel cielo.

Era così che ti amavo,

Libera nel tuo vivere

E con l’esile filo dei pensieri

Ti tenevo dentro

Nel cielo del Cuore.

 

Giuseppe La Mura lug 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web