mare

La notte

Intimità dei suoi pensieri densi

Liquefatti nelle vene dei miei desideri.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

mare

Quanto mi sei nel Cuore

Potrei dirti fino alle porte del cielo

Penserei anche fino alla linea dell’orizzonte

Ma mi piace pensare che io sia un poco così

Anche per Te.

Essere presente agli angoli di un tuo sorriso

In un battito del tuo Cuore

In una breve passeggiata al sole

L’ombrello d’una pioggia d’estate

O Poggiato come le mani conserte su un libro

Stretto al caldo sul tuo seno

Un alito di vento sulla tua schiena

Vorrei essere un breve respiro

Che sa di vita

Dove nasce e custodisci Amore.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

collo

Baci

A contarli non basterebbe il tempo che scorre

Quando ti volterai e mi lascerai alle tue spalle

Vedrò le mie invisibili impronte sulla tua Anima

Baci impressi tra i vuoti delle vertebre

Ti sosterranno lungo il tuo nuovo cammino

Le mie carezze disegneranno sul tuo corpo quadri astratti che nessuno mai vedrà

Guarderò i solchi arati dell’Amore sulla tua nuda terra

Ti allontanerai e il tempo verrà a prendermi

Sarò pieno di tempo vuoto e spoglio di Te

Come le mani dove scorrerai come un fiume tra le dita

E m’innamorerò come la prima volta

Perchè ti sceglierò ancora e per sempre

Perchè Tu sarai l’Ultima nel Cuore

Quella a me più vicina fino alla fine della Vita.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

schiena

L‘ Amore

Scritto sui margini della Vita

In bilico e trattetenuto da un forte abbraccio

Nelle ali aperte e libere d’un volo di gabbiano

L’Amore vissuto nelle profondità delle bocche

Negli anfratti più intimi e reconditi dell’Anima

L’Amore è celato nel suo caldissimo corpo

Lambito da maree incessanti di parole

Che scorrono nella sua dolcissima nudità

L’Amore è nelle sue dita affusolate

Accarezzano attimi che profumano d’eternità

È nelle labbra rosse strette

Celano fiumi di lava densa di passione

Lei è Amore vivo negli occhi

Un libro che palpita battiti nel silenzio del Cuore.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

dondolo

No, non è la morte che mi fa paura

Il mistero è nell’alito di Vita

Il mistero è nella Luce dei tuoi occhi

Negli abbracci gentili e delicati dell’Anima

Quel filo sottilissimo dove si culla l’Amore

In un luogo dove s’incontrano le carezze

Il mistero della vita ha il tuo nome

Inciso di desideri sulle mie fragili labbra.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

lei

Nei tuoi occhi chiusi

Si nasconde l’Amore che ancora non conosci

Si incammina la tua Anima a piccoli passi

Mentre ti districhi tra le spine d’un dolore

Allunghi le mani per liberare il cammino

Strappi i rovi coi baci silenziosi

Perchè vorresti precedere chi già è davanti a te

Ed io mi perdo nel tuo immenso Cuore

Sento il Dolore che cresce con l’Amore

Sento nella mia carne le spine che trafiggono Te.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

lei

Scelsi un giorno di pioggia

Con Lei c’è lo stesso sapore d’un giorno di sole

È dentro, nell’Anima che ci diamo i baci

Spighe di campo di grano carezzano le labbra

Sfiorano, pungono, suscitano desideri

Lei è vento che fa tremare le imposte del Cuore

Con la tenerezza docile d’un uragano

Lei è tutto ciò che voglio

La tempesta perfetta in un giorno d’Amore.

 

Giuseppe La Mura ago 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web