Ti vesti della Luce del giorno,

Ancora nuda con la notte addosso,

Al riparo dal freddo,

Tieni al caldo il Cuore.

T’affacci alla finestra,

E guardi fuori

Mentre i sogni son dentro gli occhi,

E non chiusi in un cassetto.

Ti vesti di bellezza,

E senti i battiti fortissimi del tuo Cuore,

Andrai oltre i confini della stanza,

Un fiore che s’affaccia al sole,

Coi petali ancor bagnati dalla brina della notte.

E così mentre camminerai,

Passo dopo passo nel nuovo giorno,

Scriverai su altre pagine,

Ancora bianche, la tua vita,

Conoscerai altri volti,

E spererai di trovar un luogo a te familiare,

Una casa,

Dove vive l’Amore.

Giuseppe La Mura nov 2022
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

7 pensieri su “

I commenti sono chiusi.