Confusione per strada,

C’è gente nei Centri Commerciali,

Corre, s’affanna, s’affretta,

Per accaparrarsi l’inutile, il superfluo.

Nell’angolo dei miei pensieri,

C’è un piccolo posto per la confusione,

Si ricolma subito dal fragore chiassoso,

Di mamme che riacciuffano figli,

Di padri sbadati che si perdono nei cellulari.

Volto l’angolo,

Ferragosto oramai è qui che ci travolge.

Poi uno sguardo malinconico,

Silenzioso mi colpisce,

Pare di leggerne i pensieri,

Di quella Donna,

Una Isola in mezzo all’Oceano di gente,

Sembra di sentire che si è persa,

Che non è quello il suo posto,

Che forse il Tempo le sta sfuggendo di mano.

Nei suoi occhi una dolce malinconia,

E nei miei una Poesia.

Giuseppe La Mura ago 2022
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

2 pensieri su “

I commenti sono chiusi.