Che fosse giorno o notte,

Poco cambiava.

Quando eravamo insieme,

Il rumore delle voci del mondo

S’abbassava,

Quasi non ricordo più i rumori della città

Che erano intorno a Noi.

Ricordo il tepore dei nostri sguardi,

Il calore dei tuoi baci appassionati,

Ricordo le strette dei nostri abbracci,

Dove ci rifugiavamo,

Dove restavamo in silenzio,

Per ascoltare i nostri respiri,

I battiti silenziosi del Cuore,

Farfalle sul prato a primavera,

Il nostro Amore.

4 pensieri su “

  1. Pingback: Che fosse giorno o notte, Poco cambiava. Quando eravamo… – Dove una poesia può arrivare

  2. Caro Giuseppe , ”
    Che fosse giorno o notte ,poco cambiava …quando eravamo noi ” È così talvolta è. E così è stato …Restano i ricordi . I vezzi, se e quando esistono ,tali restano .
    Son ricordi di un tempo bello che non c’è più. Resto in disparte saluto ogni tanto . Perciò eccomi qua Buon tutto ☮️🌈

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.