Cadere in un altro giorno,

Tra incertezze e certezze,

Come quando viaggiavo per venire da Te,

E incontravo tanti dubbi,

Che scioglievo durante quel viaggio.

C’era un filo tenue che mi legava,

C’era il desiderio di stare con Te,

Per dileguare nel calore dei tuoi baci,

Nei tuoi stretti abbracci,

Le ansie e i timori,

Le distanze che mi separavano da Te.

E ancora oggi,

Mentre cammino sulle foglie ingiallite,

Cerco il tuo calore,

Nel ricordo d’un abbraccio,

Nel desiderio d’un altro salto,

Per cadere,

E perdermi nel Cuore,

Pieno di Te.

Giuseppe La Mura ott 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web