Il sole dentro un tramonto,

Nel cielo di blu cobalto,

Affonda e incendia quel mare capovolto,

Come l’Amore,

Che quando finisce nel Cuore

Incendia di rosso e d’arancio

Quel piccolo spazio di tempo,

Le labbra rosse e dense,

Che parlano e scrivono,

Di fuoco e passione.

Giuseppe La Mura set 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

E mentre fuori,

Il sole risplende sul nuovo giorno,

Altri incontri casuali,

Con il mistero,

Faranno incrociare gli occhi,

Che si tufferanno a capofitto sfidano il buio e il vuoto.

Resteranno come in uno scaffale

Libri e vita da leggere, sfogliare

Parole e pensieri da custodire, amare.

E di notte,

Quando tutto morirà nel buio

Avrò da leggere,

I suoi occhi luccicanti e misteriosi

Persi nel mare scuro dei miei.

Giuseppe La Mura mar 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Era l’alba,

Una delle nostre poche albe vissute insieme

Ricordo ancora al tatto il suono del tuo corpo,

Accarezzavo le labbra,

Sembrava di ritrovare me stesso in te,

Ma mentre lo facevo mi perdevo,

Saresti andata via di lì a poco.

E più t’accarezzavo i seni turgidi,

Tanto più aumentava la smania di tenerti ancora lì stretta a me,

E pareva che tu mi sentissi dentro,

Con lo sguardo dolce e malinconico di chi capisce e sta in silenzio,

Imploravi di accarezzarti ed esplorarti ancora,

Come fa il vento coi fiori e le foglie,

Quando accarezza i rami e le fronde,

Ti abbandonavi mostrandoti desiderosa delle mie insaziabili voglie.

Giuseppe La Mura set 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Mancano pochi minuti,

Il treno arriverà puntuale,

E porterà via con se,

Foglie cadute dagli alberi,

Ingiallite come ricordi d’un’estate,

Fogli con le parole sospese,

Scritte di fretta per non lasciarle cadere.

Siamo stati due passeggeri alla stazione

Abbiamo incrociato gli occhi per un istante,

E affacciati nel Cuore,

Abbiamo conosciuto nell’altro,

Come allo specchio,

Il misterioso mondo dell’Amore.

Giuseppe La Mura set 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web