Pensieri,

Nascono dal profondo,

Dove luce non c’è,

Ed escono così per caso,

Per necessità,

Fino a lambire la superficie,

Per vedere luce,

Dopo aver attraversato

L’imbuto del limbo.

E come il mare in tumulto,

Porta sulla spiaggia oggetti smarriti,

Inghiottiti con la forza dei venti,

Anche i sentimenti,

Le emozioni,

L’Amore,

Viene rapito e portato via,

Inghiottito dai gorghi della Passione.

Giuseppe La Mura ago 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Il sole accarezza,

E lo lascio penetrarmi la pelle,

Oramai nera come la pece,

Come il buio delle notti senza lunza.

La felicità è lì,

Un respiro, un attimo,

Dura quanto passo di danza,

Quanto il volo d’una farfalla.

È un soffio il bacio d’Amore,

Brividi è la gioia che si prova,

Affonda le radici,

Non lo dimenticherò più,

Perchè raggiungerà l’Anima,

Restando per sempre nel Cuore.

Giuseppe La Mura ago 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Un altro giorno da vivere

E poi ricordare,

Scrivere.

Vedo montagne e colline,

E alberi stagliarsi nell’azzurro

E le sottili cime toccarne il cielo.

E immagino le radici,

Scendere giù fino a lambire il mare.

E la vita è così,

Scende giù in profondità

Scava, la roccia e la sabbia,

Assaggia l’amaro

Se ne nutre e lo conosce,

Mentre le cime vanno sempre più sù

Si lasciano accarezzare dal vento

Si lasciano frustare dalle onde del mare

A volte si lasciano bruciare dagli incendi.

Che metafora la vita,

Cerchi cercetezze

E avrai tanti dubbi

Trovi dubbi e avrai infinite strade da percorrere.

Un altro giorno da vivere

Un altro giorno da scrivere

Un altra età tutta da inventare.

Giuseppe La Mura ago 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Passaggi tra le onde,

Granelli di sabbia travolti,

Ciò che stava prima qui,

In un attimo cambierà luogo,

E poi ancora,

Accadrà ad ogni marea.

Come noi,

Travolti dalla vita,

Ci mescoliamo,

Veniamo scagliati,

E ci perderemo tra gli altri.

Come le stelle che vagano nell’universo

Come i legami e l’amore,

Vengono presi e scaraventati altrove,

Anche i baci, le labbra, i corpi,

Si mescolano come granelli di sabbia

Nel mare infinito che contiene il Cuore.

Giuseppe La Mura ago 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura