Le prime luci dell’alba,

Ma il buio della notte sembra infinito,

Non entrano negli occhi tutti i tuoi sogni.

Una luce, un lampo scagliato dal cielo,

E la pioggia che cade.

Il suono dell’acqua,

Batte forte alle imposte socchiuse,

Sembra di avercela dentro, la pioggia in piena,

Ad un passo dalle rive del Cuore.

Ti volti,

Cerchi sulle mie labbra il mio sogno,

E’ lì che dorme,

Accanto e stretto fortissimo al Tuo,

Si fa strada un timido sole,

Sui tetti delle case che dormono ancora

Ti bacio,

E la pioggia si acquieta.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web