#piccoleStoriediAmore

“E quando era oramai notte, fuori da quella stanza, si spegnevano le luci. Ognuno cercava l’anima gemella, prima che altri la portassero via, per ballarci i lenti, fin quando durava la festa. Ed eravamo lì soltanto per questo, non aspettavamo altro. Un’intera settimana a pensarci a quel momento, una desiderata e sospirata intimità, un abbraccio stretto ai fianchi, lui a lei, le braccia sulle spalle e le mani ad accarezzare il collo, lei a lui. E gli sguardi poi, c’era tutto in quegli sguardi. Speranze, sogni, desideri, che una storia iniziasse da quella sera, da quei lenti ballati insieme, in punta di piedi, sulle labbra l’amore, nei respiri il cuore, mattonella dopo mattonella (*)

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Girotondo,

Un altro giorno,

Restando in attesa d’un altro tramonto.

E nell’attesa di come finirà,

Ti interroghi i pensieri.

Cerchi tra i sogni

Mentre dormono innocenti ancora nei cassetti.

Un altro giro di clessidra,

Sembra infinita questa vita,

Eppure così esile,

Legata fragilmente al filo del tempo,

Perle d’una collana,

Sono gli attimi,

Granelli di sabbia che si disperdono lentamente.

Sigaretta tra le dita,

Chiami una mano di carte,

E un’altra ancora,

Ritenti, corri, rincorri,

Non ti dai per vinta.

Ma la vera speranza la riponi nel Cuore

Che cercherà, per sempre, di vincere al gioco dell’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web