Come un quadro,

Il pomeriggio d’estate.

Una stanza avvolta nel buio,

Tenendo lontana la luce,

Che spara violentemente sulle Anime lì fuori.

Il corpo nudo,

Accaldato è avvolto dal buio,

Mentre bicchiere d’acqua gelata,

Ti rinfresca la gola.

I pensieri disegnano immagini,

Scene di Caccia,

Mentre brividi percorrono la schiena,

Scrivono poesie,

Lasciano emozioni,

Si cullano sulle fragili vene del Cuore.

E così,

Nel fuoco, nella passione,

S’incendiano sul tuo seno,

Le ore più dense e intime,

Mentre sogni di fare l’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Tiri su le gambe,

Le accarezzi,

Profumo di pesca dolce

Il tuo Corpo caldo.

Odore d’erba fresca al mattino,

Bagnata dalla luce dell’aurora rosa.

T’avvicini,

E m’inviti a tuffarmi sul tuo Cuore,

A bagnarmi le labbra,

Ad assaporare il caldo dell’estate

A nutrirmi dei tuoi baci.

E mentre stiamo nella stanza a far l’Amore,

Nel mondo lì fuori,

Il tempo è un fiume in piena che corre.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web