Mentre s’allontana il giorno

Il sole affonda i suoi raggi

Radici che s’ancorano nella terra,

Colori che penetrano il blu del mare.

Sembra un amante

Mentre sussurra addio all’altra,

Pare non volersi distaccare,

Non voler partire per morire.

Sembrano mani che stringono forte

Sembra uva matura che si spreme

E si fa calice di vino,

Che sa di rose, di more.

Sembra una premuta d’arancio

Sembra sangue, passione,

In un’immagine

Sembra di vedere l’Amore

Con gli occhi del Cuore.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Il Cuore

Come un bottone

Chiuso in un cassetto

Immerso nel silenzio.

Il Sole

Come un ago silenzioso

Cuce e lega lembi del giorno

Immagini negli occhi

Poesie e colori

Corrono veloci

Nella cruna stretta del tempo,

E mentre la canicola morde,

Sento il sale sulle labbra,

Il sapore dei baci,

Le sfumature del dolore,

Sottilissime strie bianche

Che sembrano squarciare il cielo,

Sento i battiti del mare,

Sento il cuore come un’onda,

Trascinarmi lontano,

Sento il desiderio di fare l’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Il sole tra gli spazi

Disegnano linee dritte,

I suoi caldi raggi.

Accarezzano foglie e fiori

Attraversano alberi

Si posano sui tetti delle case,

S’impossessano del giorno.

E quando incontrano il tuo corpo

Si ammorbidiscono

Si spuntano

E da semplici linee dritte,

Si frammentano e disegnano curve

Rotondità,

Giocano con le ombre

Negl’intimi silenzi del cuore.

Nasce il giorno,

E così, d’improvviso,

Nasce su di Te anche l’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web