Viene il giorno,

Ci si veste di luce,

Di nuovi attimi da vivere,

Da rivivere.

Parole, gesti, silenzi,

Come il mare con il suo movimento,

Lento e incessante.

Viene il giorno,

E t’immagino mentre ti rivesti,

La camicia bianca,

Il profumo che sposa il tuo corpo,

Le labbra rosee,

I capelli raccolti,

Il rumore dei passi, dei tacchi,

Penetrano nella mente, nella carne,

Un bacio e mi trapassi il cuore,

Rosso come i tramonti,

Che aspetterò giungano alla sera,

Come Te al tuo ritorno a casa.

Viene il giorno,

Ti immagino e sogno,

Ed sei già in un’altra Poesia.

Giuseppe La Mura giu 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Un pensiero su “

I commenti sono chiusi.