Il giorno si distende

S’allungano le ombre

Si ritirano le ore

Fino a nascondersi

Dolcemente tra le pieghe delle onde.

Il mare si veste di velluto blu

Lo sguardo lo accarezza

Fino a sentire la ruvidità del sale.

Sembra di accarezzarmi il Cuore

Percepire nell’attimo d’un tramonto

I graffi che lacerano l’anima

Mentre sanguina l’ardore d’un Amore.

Giuseppe La Mura giu 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

In questi giorni

Cerco la quiete del silenzio

Sento il peso dell’estate addosso

Il sole caldo che s’appiccica salato e dolce

Si posa sulle labbra.

E mentre martella incessante sulle pietre

Spacca inesorabilmente l’azzurro del cielo,

Fende le profondità del mare,

M’accarezza col suo calore la pelle.

E soltanto allora

Lascio che s’aprono le ferite più intime

E nel Cuore, nella luce chiara,

M’appare il ricordo più bello,

Sento il tocco leggero delle dita,

Sento nell’Anima l’Amore.

Giuseppe La Mura giu 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web