Il cielo colora la sera

Le ore cadono lentamente

Sabbia che scende

Riempie una clessidra,

Colmando le lacune d’una vita.

Si ferma per un attimo una stella

Si posa il sole stanco sul mare

E inizia a giocar coi colori.

La mia Anima

Adesso è rapita,

Una vela, una barca tra le onde,

Il mio cuore è come un lenzuolo

Gioca col vento

Un aquilone

Mentre volo leggero,

Ed ecco un gabbiano sul mare.

Lo guardo e mi perdo.

Ti cerco

Ti ritrovo tra i pensieri,

Tra le immagini impresse,

Dei tuoi sorrisi

Quelli che sanno di sale dolce

Sulle ferite del cuore aperte,

Cristalli luccicanti

Rubati dalle acque degli oceani

E impressi sulle tue rosee

E carnose labbra.

I tuoi baci

Son dardi rosso fuoco

Penetrano la carne,

Petali di rose rosse

Scagliate nel blu

Tingendo appassionanti tramonti

Perchè son baci

Che nascono per amare.

Giuseppe La Mura giu 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura