Notte,

Anche il tramonto è solo un ricordo

Di ciò che è stato

E mai più sarà.

Posso sperare nei sogni

Nel futuro proiettato dai ricordi

Da fotografie non ancora sviluppate

Di mani

Di baci

Di carezze nascoste,

Desiderate.

Oramai è notte

Si fa strada il nero,

Avvolge le mani,

Accarezza i pensieri

Ammanta le luci e spegne i colori.

Si fa largo il mare,

Si sentono i suoi canti,

Ora tacciono i rumori.

E s’incamminano le mani

Che cercano sperano desiderano

Carezze sul cuore

Parole che nel silenzio

Parlino la lingua antica dell’Amore.

Giuseppe La Mura apr 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web