Ubriaco,

I miei occhi si tingono di rosa,

Illuminati dalla prima luce

Che risplende sulle tue labbra,

Quella delle prime ore dell’alba.

Bevo il mio Cuore,

Tutto quello che ho dentro di me,

Una bottiglia di vino,

Piena di Te.

Aspetto che m’apri,

Per posarmi sulla tua calda bocca,

Che sa di mare in tempesta,

E sentire addosso tutti brividi,

Le tue mani stringermi,

Mentre mi inabisso

Tra le maree impetuose

Del tuo Essere Donna,

Del tuo infinito Amore.

Giuseppe La Mura mar 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web