La Luna oltre la finestra,

Si riflette nel mar silenzioso

Quello lucente dei tuoi occhi.

Il calor delle tue labbra,

Sfiora,

Assapora lentamente,

Il freddo pungente di questa notte.

Le strade son piene di Silenzi,

Sembrano schegge impazzite,

Entrano dalla finestra,

Accarezzano e trapassano l’Anima

E il tuo corpo nudo,

Viene colpito.

Resta trafitto

Il tuo fiore delicatissimo,

Prima nascosto nel buio più denso,

Adesso si veste d’intimo,

Illuminato da bianchi raggi lunari.

Disegnano trame finissime,

Sembrano fili di seta,

Coprono tutto il tuo Essere

Con stoffe di raso e pizzo nero.

S’intravedono

Pensieri,

Desideri,

Silenzi,

Segreti,

Le fiamme ardenti,

Quelle dell’Amore,

E infinite voglie di carezze,

Che accendono e muovono il tuo Cuore.

Giuseppe La Mura feb 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Un pensiero su “

I commenti sono chiusi.