#piccoleStoriediAmore

“Avevo 5 anni, avevo già visto le guerre, quelle inutili, guerre psicologiche fatte di orgogli, di musi, di bronci, di ripicche, di parole gettate lì a caso per fare un buco nel cuore. Loro, i miei, non si rendevano conto che quelle bombe le stavano gettando su di me. Non so come son fatti gli altri, ma so di certo come ero e ancor sono fatto io, dentro. Liti normalissime, tra marito e moglie, ma a me mi rimanevano addosso, pesavano come macigni difficilissimi da dimenticare. Col passare degli anni, non mi ci abituavo mai, anzi, andavo a scorgere sempre di più le liti tra coppie, me ne accorgevo a naso e vedere queste lotte anche fuori le mura di casa, mi faceva capire che il mondo poi non era così bello, soprattutto ci stavo male a pensare che l’amore, tra due che si scelgono, non era come io l’avevo immaginato. Praticamente erano guerre piuttosto che pace. Poi son diventato adulto, e … lasciamo perdere, ho vissuto sulla mia pelle le stesse guerre. Adesso, che sono uomo, odio le bombe gettate a cazzo per fare i buchi nel cuore, odio qualsiasi forma di lotta, di scontro, di guerra (*).”

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

6 pensieri su “#piccoleStoriediAmore

  1. comprendo lo stato d’animo in cui ci si trova perchè ci son passata; l’inquietudne cominciata presto non favorisce di certo la serenità interiore e strada facendo è un continuo sbattere contro lo stesso muro..un abbraccio!

    Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.