Scrivere,

È un pò come morire,

Disegnare i contorni dell’anima,

Lasciar intravedere pezzi di se

Senza veli, senza pudori.

Scrivere è amare,

È lasciarsi, abbandonarsi,

Lasciare pezzi del proprio cuore.

Scrivere è far l’amore,

Lasciare baci e carezze,

Perdere pezzi di se stessi,

Morire fingendo di non sentir dolore.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Senza distanze,

Senza barriere,

Questo tramonto trafigge gli occhi

Penetra nelle cellule del sangue.

Si accende l’Anima,

Mentre nascosto giù nel petto

Inizia a crepitare il Cuore.

Rosso,

È questo cielo d’inverno,

Accende i sensi,

Fa nascere e poi morire i colori,

Ingoiandoli nel buio della notte.

Così è l’Amore,

Un bicchiere di vino,

Dolce, liquoroso, passito,

Da assaporare lentamente,

Veleno da centellinare goccia a goccia,

Sul bordo delle tue rosee labbra,

Accese come la passione,

E sprofondare tra le braccia dell’incerto

Fino a lasciarmi incendiare il Cuore.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Si sveglia il sole,

Si svegliano i colori.

Il mare si lascia accarezzare

Dalle sfumature rosee dell’alba.

S’illumina di riflessi blue verde

E dai suoi abissi

Nasce una luce acquamarina

Il colore trasparente dei tuoi occhi.

E più lo guardo

Più ascolto i silenzi

Le profondità nascoste

La vita che cela dentro i suoi abissi

E più mi vien voglia di tuffarmi,

Di essere tutt’uno,

Per ascoltare,

Leggere le emozioni non dette,

Vedere la luce,

Quella che t’illumina le stanze buie del Cuore.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

E‘ prima dell’alba,

Accarezzo le lenzuola fredde,

Sembra di dipingere il cielo,

Che illuminato ancora non è.

Restano sogni,

Stelle che ancora per poco ci saranno,

Perchè la luce le ridurrà in polvere,

Che lentamente si poserà su di me.

Adesso è oramai l’alba,

Accarezzo il cielo azzurro con lo sguardo,

E sorrido pensando all’Amore,

Stringendo la malinconia,

E tutto quello che non c’è.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web