Questa sete d’infinito

Questa necessità di luce

Che irrompe dentro i miei bui

Nelle parti più nascoste di me

Quelle più nude e crude

Nelle pieghe più recondite del Cuore

Quelle dove si nasconde impaurito il dolore,

Tutte quelle emozioni di me

Che quando non ci sarò più,

Non moriranno mai

Resteranno parole fatte di cenere,

Resteranno solitudini di fogli sciolti,

Poesie.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

2 pensieri su “

I commenti sono chiusi.