Freddo è l’Inverno,

Fatto di notti buie

Senza chiarore della luna

Nevica,

Silenziosi fiocchi scendono lentamente,

Li guardo, li seguo nel movimento,

Danzano portati via dal vento.

Si posano sui petali di piccole rose rosse,

Quelle sul balcone,

Il mio piccolo giardino.

Sono fiocchi fragili, bianchi e candidi,

Si posano e imbiancano il bocciulo rosso.

E penso che sono come i baci,

Che cadono improvvisi sulle rosse labbra,

Sui seni turgidi e rosei.

Cadono quando l’amore

Vuol giocare e si nasconde al giorno,

Cadono sulle labbra incendiate d’un tramonto.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Il respiro della notte

È denso, pieno dei pensieri del giorno

Come il buio che tinge le nuvole,

Che sembrano cadere giù dal peso

Eppur restano sospese

Legate a un filo invisibile,

Quello del destino.

Immagino così sia anche per l’amore.

Immagino Te,

Che abbassi e sollevi il petto ad ogni respiro,

Lasci andar via i pensieri densi

Giù negli abissi del mare,

In fondo al cuore

Mentre l’Anima vola leggera,

Vai incontro al tuo destino,

Un gabbiano,

Che conosce la strada per trovare l’Amore.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Pure – Cigarettes Afer Sex

When you walk in the room
In a white bodysuit
And I say, “Take it off”
So you tell me to watchWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautifulAnd the TV is on
When we make love, because
We get carried away
We don’t care anywayWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautifulWrapped your hair in a towel
But I watch you let it down
And it’s all soaking wet
As you take me in your mouthAnd we stare at the street
From the back balcony
But now all I can see
Is you undressing for meWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautiful

Questa sete d’infinito

Questa necessità di luce

Che irrompe dentro i miei bui

Nelle parti più nascoste di me

Quelle più nude e crude

Nelle pieghe più recondite del Cuore

Quelle dove si nasconde impaurito il dolore,

Tutte quelle emozioni di me

Che quando non ci sarò più,

Non moriranno mai

Resteranno parole fatte di cenere,

Resteranno solitudini di fogli sciolti,

Poesie.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Un nuovo giorno,

Pagine bianche e vuote,

Da leggere e scrivere di getto,

Un viaggio senza sosta

Attraverso le ferite aperte,

Intime del Cuore,

Un vecchio diario,

Dove incontrare pezzi di se,

Pezzi di Carne e d’Anima,

Per credere ancora nell’Amore.

Giuseppe La Mura gen 2021
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web