La stanza avvolta dal buio

La pioggia nera cade

Le nuvole sono statue granitiche

Immobili nel cielo

Sembrano avere forme contorte

Poco familiari

I mille volti illuminati dalla notte.

Tu

Coi pensieri densi di vita,

Intrisi, bagnati, fecondi d’amore,

Racchiusi nell’animo,

Li lasci correre dal fiume al mare

Tra il sangue e le vene,

Mentre ti svesti del giorno

Ti sfili via i pensieri grigi e brutti

Ti togli ogni di dosso ogni corazza

E t’abbandoni lentamente alle carezze

D’un sogno caldo, accogliente tra le sue braccia

E lasci libero, volare in alto,

Ogni sospiro,

Ogni battito d’ali,

Ogni respiro che nasce dal Cuore.

Giuseppe La Mura dic 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

14 pensieri su “

I commenti sono chiusi.