Questo nuovo giorno

Chissà dove arriverà.

Tra lampi di pioggia

E rumori di nuvole

Che scappano in lontananza.

Sarà più dolce la malinconia

Si mischierà ai colori grigi degli occhi

Con quelli del cielo caduto,

Appiccicato sulle strade,

Sui marciapiedi

Sugli alberi,

Sui muri delle case di città,

Sul cuore.

Sembrerà ancor più irreale

Questo insolito giorno di dicembre

Di quest’anno bisestile,

Che ci ha reso più fragili,

Più soli,

Che ci ha sottratto trecentosessantacinque giorni,

Ma forse, spero,

Non ancora la speranza,

E la volontà di vivere.

Giuseppe La Mura dic 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

2 pensieri su “

I commenti sono chiusi.