Un giorno uggioso

Grigie anche le nuvole.

La pioggia sottilissima

Invisibile

Dipinge palazzi, strade, marciapiedi

Anche i passi dei viandanti si fanno ovattati

Corrono chissà dove per ripararsi

Per prendere un autobus

O l’ultimo treno che porti a casa.

In una stanza,

Due amanti si nascondono dietro a vetri appannati

Bagnati dalla pioggia.

Lei,

Nuda e coperta dalle lenzuola strappate dal letto,

Si sofferma alla finestra,

Osserva la fermata dell’autobus,

Le ricorda i giorni

Di quando marinava la scuola.

Lui la osserva,

Con lo sguardo innamorato,

Si alza dal letto e si avvicina,

Posa il suo petto sulla spalla di lei,

La cinge tra i fianchi,

Una morsa dolce e la porta a se.

Le bacia le spalle bianche,

Gli ricordano la scogliera

Dove s’infrange il mare.

Posa una marea di baci sul collo,

Mentre lei inizia a raccontargli

Dei suoi amori di ragazzina,

Dei suoi primi baci,

Delle cotte e delle delusioni.

Fuori piove ancora

E loro due,

Nudi e stretti sotto le stesse lenzuola,

Iniziano ad amarsi

Tra piccoli racconti, silenzi,

Baci e passione.

Giuseppe La Mura nov 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

#piccoleStoriediAmore

Quand’è che ho iniziato a sentire d’Amarla? Da subito, dal primo istante che l’ho vista in una fotografia. Innamorato del suo sorriso, folgorato dal suo sguardo, dai suoi occhi. Ma restavo lì a guardarla, sfioravo soltanto l’idea di avvicinarmi ma non lo facevo. Paure, corazze, fragilità e per concludere tante delusioni mi frenavano dall’avvicinarmi. Ma la voglia di conoscerla, di tenerezza e passione che sentivo dentro di me, generava un moto di emozioni simili alle maree quando si abbattono sugli scogli. Ero già innamorato, attratto, preso dalla sua bellezza ancor prima di conoscerla.

Giuseppe La Mura nov 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Emozioni

Condividere emozioni

Insieme

Attimi da rubare

E poi scrivere insieme intere giornate

Di pensieri, racconti, silenzi, scontri.

Emozioni per vestirci l’anima

Io mi vesto delle tue e tu delle mie.

E poi spogliarci per darlo all’altro.

Emozioni da vivere insieme

Da guardare con gli occhi dell’altro

E sentire come ci scorre il sangue in ognuno di noi.

Dipingerci gli occhi di infinite emozioni

E poi vivere fino alla fine del giorno

Per tenerci abbracciati anche la notte.

Giuseppe La Mura nov 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web