Quante volte ho sognato

Un desiderio di portarTi al mare

D’inverno.

Osservare il tramonto

Riflesso nei tuoi occhi

Guardarti le labbra incendiarsi di rosso

E dissetarmi dalla tua bocca

Per placare la sete d’Amore

Di Te.

Quante volte

Ho desiderato spegnere il deserto

Che mi devasta il Cuore,

Quante volte mi avresti tenuto in vita

Bevendo dei tuoi baci.

Giuseppe La Mura nov 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Fragole buone buone – Luca Carboni

Le ha dato fragole buone, buone
Le ha dato fragole col limone, Simone
Lui adesso senza problemi
Mi ha rubato la fidanzata, ubriacata
Col rossetto lì sulle labbra
Con le labbra che san di vino, divino
Il sapore di queste sere
Che finiscono
Che le fragole sono buone
Non ho il coraggio di gridarlo, in ritardo
Vado a prenderla sotto casa
Suono il clacson ma non arriva, la diva
Allora prendo la decisione
Faccio le scale fino alla porta, che è aperta
Busso forte poi entro piano e lei
E lei è lì che muore, oddio
Oddio non so che fare
Io chiamo l’ascensore
Ma non risponde mai
E le fragole, lo sa, col limone, lei lo sa
Fanno male, male, male senza amore
Ma lei stupida com’è, lei testarda più di me
Più di me
Vuole fragole buone, buone
Vuole fragole più mature, mature
Io capisco che sta morendo
Sta morendo o è moribonda, la bionda
Giuro che è per amore
E quando giuro io son sincero, davvero
Allora ecco la mia vendetta
Vendo fragole a chi
A chi le aspetta
E lei, lei è lì che muore, oddio
Oddio non so che fare
Io chiamo l’ascensore
Ma non risponde mai
E le fragole, lo sa, col limone, lei lo sa
Fanno male, male, male senza amore
Ma lei stupida com’è, lei testarda più di me
Più di me