Estate – Jovanotti

Estate
 
Vedo nuvole in viaggio
Che hanno la forma delle cose che cambiano
Mi viene un po di coraggio
Se penso poi che le cose non rimangono mai
Come sono agli inizi
2013 un nuovo solstizio
Se non avessi voluto cambiare oggi sarei allo stato minerale
Mi butto mi getto tra le braccia del vento
Con le mani ci faccio una vela
E tutti i sensi li sento
Più accesi più vivi
Come se fosse un’antenna sul tetto
Che riceve segnali da un mondo perfetto
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
L’eternità è un battito di ciglia
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
L’eternità è un battito di ciglia
Faccio file di files
E poi le archivio nel disco per ripartire
Non li riaprirò mai
Il passato è passato
Nel bene e nel male
Come un castello di sale
Costruito sulla riva del mare
Niente resta per sempre nel tempo
Uguale
Mi butto mi getto tra le braccia del vento
Con le mani ci faccio una vela
Aeroplani coi libri di scuola
Finita per ora
Inclinato come l’asse terrestre
Voglio prendere il sole
È il programma del prossimo trimestre
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
L’eternità è un battito di ciglia
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
L’eternità è un battito di ciglia
Come un’orbita la vita mia
Gira intorno a un centro di energia
Sento il tuo respiro
Che mi solleva
È una vita nuova
Sento il mare dentro a una conchiglia
Estate
L’eternità è un battito di ciglia
Tutto il mare è dentro una conchiglia
L’eternità è un battito di ciglia
E tutto il mondo è la mia
Famiglia, ooh
Famiglia, eh
Estate
Estate
Ma che caldo
Ma che caldo
Ma che caldo fa
Ma che caldo
In questa città