Le strade d’estate,

Sembravano tutte uguali

Fin quando incontrai lei.

Una città silenziosa di giorno,

Che di notte respira di vita

Che assapora, beve,

Fino ad ubriacarsi d’Amore.

I muri,

Le case, i tetti, le chiese,

Di giorno son dipinti di rosso.

Al tramonto il rosso s’incendia,

I muri, i tetti, le strade, le chiese,

Sembran tinteggiati col vino rosso.

Coppie che ridono,

Passeggiano e si amano,

Si baciano per strada,

Nei vicoli,

Nascosti nelle labbra, nella penombra,

Si stringono fortissimo

Sotto gli archi dei portici.

E io che amavo baciarla,

Rubarle i baci per strada,

Sentirla stretta a me nei vicoli bui,

Tenerla stretta a me

Fino a sentire il suo sangue nel mio,

Assaporare la sua passione,

Centellinarla attimo dopo attimo

Mentre facevamo l’Amore.

Vivere il colore rosso,

Che dipingeva le sue labbra,

Lo stesso colore rosso

Che ritrovano coi baci

Impresso

Sulle dolci rotondità del suo bellissimo seno

2 pensieri su “

I commenti sono chiusi.