Le parole,

Sono fiori,

Cresciuti sulle colline,

Colorano i giardini,

I tuoi occhi,

Mentre crescono profumi sul tuo corpo.

Mi parli in silenzio,

Con gentilezza,

Con linee sinuose e rotonde,

Con le virgole tra le parole,

Con gli abbracci stretti al collo.

E poi mi spieghi,

Con lo sguardo,

Con il corpo,

Coi baci fatti di carne e labbra,

Che premono forti sulle mie,

Come le linee rosse

Che tengono uniti i due lembi,

Il cielo e il mare,

Del Tramonto.

E restando a fissarmi

Senza parlare,

Mi porti con te,

A fare l’Amore.

Giuseppe La Mura ago 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

2 pensieri su “

I commenti sono chiusi.