Pure – Cigarettes Afer Sex

When you walk in the room
In a white bodysuit
And I say, “Take it off”
So you tell me to watchWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautifulAnd the TV is on
When we make love, because
We get carried away
We don’t care anywayWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautifulWrapped your hair in a towel
But I watch you let it down
And it’s all soaking wet
As you take me in your mouthAnd we stare at the street
From the back balcony
But now all I can see
Is you undressing for meWhen it’s pure
Only your love could get me to fall
When it’s deep
Gets so hot and it’s so beautiful

Giochi di luce

Trasparente è la luce

Che fende il buio nella stanza.

Vuote son le ore

Dense d’Amore scritto

Tra l’anima e la carne.

Sensazioni che si fanno sangue

Restano brividi immobili

Che accendono i sensi,

Intimi,

Sacri e Profani,

Fermi sui caldi seni

Sulle turgide silenziose labbra.

L’aria fresca del mattino

Penetra tra le imposte

Entra nella stanza semibuia

Fino a graffiarti il cuore.

Ti lasci accarezzare il corpo

Dal vento fresco

Che ti lascia tremare, vibrare,

Desiderare quelle carezze

Come fossero baci

Che parlano al tuo corpo

Delle leggi dell’Amore.

La notte,

Il buio che corre sulle spalle scoperte,

Le accarezza dolcemente,

E nel silenzio

S’apre una fessura,

Separa due mondi.

Ciò che è stato

Da ció che sarà,

Come fa anche un bacio,

Le labbra che si sfiorano,

Nell’incontro tra due amanti.

Divide due mondi,

L’Amore passato

Da quello desideroso difuturo.

Un tramonto

Il sole rosso inghiottito dal buio

Oltre la linea del cielo.

Un pò come il mare

Che gioca coi ciottoli e li trascina con se

Nelle maree,

Il tramonto gioca con le nostre vite,

Pezzi di noi inghiottiti dalle maree

Lentamente

Mentre il tempo inesorabile ci prende

E porta via con se le nostre futili ricchezze.

Quanto Amore che c’è in un tramonto

Come nell’Amore,

Come in un solo infinito bacio.

L’Amore,

Consumato nel silenzio delle luci,

Al buio,

Intimo,

Come un gioco segreto,

Dove si scoprono due corpi,

Si riconoscono,

Perdendosi negli occhi,

Ritrovandosi dall’odore dei baci

Lasciati apposta sulle labbra.

Che bello l’Amore,

Quello che divide e poi unisce,

Che lega gli amanti

Con un esile filo al cuore

Il canto del mare,

Il fruscio delle risacche d’estate,

Due corpi immersi tra bianche lenzuola.