Cammino di notte

Sono un sonnambulo

Che vaga tra i ricordi

Tra stanze silenziose.

È come aggirarsi in una città sconosciuto

Gli oggetti i mobili i quadri

Stanno da sempre lì

Eppure non li riconosco.

Sento l’odore della notte

Del fresco che vien dai monti

Abbattersi addosso ai miei pensieri ardenti

Come un mare tempestoso sulla costa.

Cammino lungo le rive della notte

In un silenzio ovattato

E mi par di sentire

L’Amore che bussa alla mia porta

I battiti silenziosi in fondo al Cuore.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

L‘odore dei campi d’estate

Al mattino

Entra senza far rumore nelle stanze,

Attraversa le imposte,

Accarezza la pelle,

Gli strati sottili del cuore,

E si posa sull’Anima

Dove vive in silenzio l’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web