Alle prime luci dell’alba

La città è nuda

Avvolta nel silenzio.

Tu, già sveglia

Scorgi dai vetri,

Come una gatta incuriosita

La calma che regna sovrana,

E non ti accorgi della luce rosa

Che illumina di dolcezza il tuo viso,

Di pace le tue labbra rosse.

E tra le trasparenze

S’intravede il cuore nudo,

Avvolto nella pace e nel silenzio.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web