Notte fonda

Buio nella stanza

Noi nascosti tra le mille ombre

Che s’aggiravano chiassose

Nelle strade della città che mai dorme.

Passi di tacchi alti,

Risate fragorose di coppi brille,

Auto ferme ai semafori

E noi che ci amavamo.

Respiri densi,

Baci e morsi

Abbracci stretti

La passione forte più dei desideri

Seni turgidi

Due corpi in simbiosi che danzano

Si sfidano a farsi l’amore

A chi più da all’altro

A chi più è generoso

A chi più accoglie

E disseta uno dei due viandanti dal proprio peregrinare nel deserto.

Eri nuda

Ma ti sentivo vestita di luce bianca

Quando ero dentro di te

Eri la luce che illuminava le mie tenebre.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

B1C7y-bCIAEWba3

Sapessi la gioia che avevo nel Cuore,

Avrei voluto fartela sentire tutta,

Posartela nel palmo della tua mano.

Farti sentire quanto batteva forte il Cuore,

Più forte d’un battito di ali di farfalla,

 Forte quanto la felicità,

A saper che eri oramai a pochi metri da me.

Io alla Stazione,

E Tu già accanto la porta,

Per aprirmi il mondo con uno sguardo,

Farmi sentire in paradiso con un tuo sorriso.

Avrei voluto farti sentire i battiti del Cuore,

Ma l’unica cosa che mi riusciva in quei momenti,

Era di abbandonarmi tra le tue braccia,

E posarti tutto l’Amore sulle labbra,

Perché prendessi tutto di me

E posarlo nelle stanze più segrete del tuo Cuore.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Amo il tramonto

C’è tutto nel tramonto che osservo.

Il silenzio che s’avvicina

E la sua notte.

Il mare e le sue risacche.

Le voci dei bimbi che s’allontanano

L’eco del giorno

L’amore così grande da non starci nel cuore

C’è tutto

La speranza e l’attesa del domani

Pur sapendo che non c’è domani.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Quanti saranno

I battiti del cuore

Durante il giorno.

Ho perso il conto.

So che batte forte adesso il Cuore.

Eppure non corre,

Non ha tasche bucate.

Ma sogna,

Immagina,

Un’ora vissuta d’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

a0090827698_10

Un giorno d’estate con la pioggia,

E’ un giorno magico,

Prezioso come l’arcobaleno,

Prezioso come l’Amore,

Che dona gioia e pace al Cuore.

Un giorno d’estate con la pioggia che cade,

Dona mille emozioni al corpo,

Sentirsi le gocce fredde addosso mentre l’aria è tiepida,

E’ un brivido che parte dalla pelle fino all’Anima,

Un piacere sottile, delicato,

Che corre rapido lungo la schiena.

E’ come un bacio rubato,

E’ fare l’Amore su di un verde prato,

Profumato dalla pioggia,

Caduta sul soffice tappeto di petali bianchi,

Due labbra che schioccano,

Nascoste sotto un albero di ciliegio.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo:Web

Eccomi puntuale,

Con gli occhi persi in mezzo al mare

Pronto dopo un lungo peregrinare

All’appuntamento serale

L’inchino del giorno.

I miei occhi chiusi

Le labbra serrate

E l’attesa che il cielo e il mare

Si uniscano in un abbraccio

Colorato di rosso

Mentre guardo che nasce

Da tinte di giallo piene di filigrane d’oro.

Aspetto per un solo attimo

Un attimo che riempi il cuore

Un otre colmo di solitudine

E vino rosso.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Blu Swing – Sunset

“Blu Swing”

溶けていくわ
地平線沈む太陽
長く伸びた
手と手重ねるシルエット

永遠の一瞬空に描いた
それはとても色鮮やかな幻

抱きしめられるのなら
もう一度腕の中
淡く世界を染める
Sunset私を包んで

月に踊る
思いは行き交う波のよう
惹かれていく
このまま揺られていたいのに

雨の香りか記憶を辿る
この切なさはあなたを知ったから

ありふれた日々が今
海の彼方へにじむ
儚く世界を染める
Sunset私を包んで

抱きしめられるのなら
もう一度腕の中
淡く世界を染める
Sunset私を包んで

Un libro stretto,

Tra il Cuore e l’Anima.

L’estate è così,

Come un libro,

Come un’avventura, un viaggio.

L’estate è come l’Amore.

Come i tempi vissuti aspettando Te.

Pagina dopo pagina,

Bacio dopo bacio,

Leggevo poesie, leggevo le tue labbra

Leggevo nei tuoi sguardi,

Leggevo nei tuoi occhi di Donna

Cosa fosse l’estate,

I suoi profumi,

I suoi tempi lunghi,

E intanto conoscevo Te

E cosa fosse l’Amore.

Giuseppe La Mura lug 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web