È notte,

È l’inizio del tempo dedicato ai sogni

Il momento più intenso del giorno.

Tu sognerai l’Amore

Sognerai di baciare

Lo farai per farti amare

E lascerai il tuo corpo nudo

E lo consegnerai tra le braccia della luna,

E ti porterà una luce fredda

Piena di misteri e desideri reconditi

Si fermerà nei punti più intimi e nascosti

Nei luoghi dell’Anima

E si fermerà su di Te

Per restare sulle tue calde labbra.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

L‘aria è dolce questa sera

Un velo trasparente

Una malinconia leggera

Scivola sulla pelle

Si posa come farfalla sulle labbra.

L’Amore è nel Cuore

È in un libro di poesie e parole.

L’Amore è impalpabile

È un bacio sulla gola,

Un morso dolce, delicato,

Un ti amo sussurrato.

È la delicata bellezza

Racchiusa nel gesto di una mano

Che stringe e accarezza un Fiore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Voglia di mare

Di sole dolce

Che brucia la pelle

Di sale sulle labbra

Per addolcire l’Amore

Una corsa sulla sabbia che scotta.

Voglia di mare

Di occhiali scuri sugli occhi

Di seni caldi e turgidi tra le dita

Di baci sul cuore

E di voglie per far l’amore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Parole in mezzo a due fette di pane

Parole che si sciolgono come burro

In questi mattini caldi d’estate.

Il cuore gocciola emozioni

Fontane aperte di città deserte

Il destino

È soltanto la rilegatura rigida

Che tiene insieme le pagine dei libri

Che tiene insieme i due lembi opposti d’un libro

L’inizio e la fine

Restano soltanto a delimitare un tempo

Uno spazio

Ma non c’è limite all’immaginazione

Non ci sono confini alla fantasia

E non possono nemmeno

Dettare le leggi dell’Amore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

終楽章 – 竹内まりや

“終楽章 “

あどけのない その笑顔に
惑わされて ためらわれて
幾度となく 言いそびれた
本当のこと 今話すわ
少し寒い あなたの部屋
向い合って 見つめ合って
もしかしたら これが最後…
想い出さえ 意味を失くす
お願い 心変わりを責めないで
このまま 偽り続けることが
あなたをもっと深く傷つけるわ
一度はあれほど燃えたふたりだから
なおさら 友達にも戻れない
こんなに 知り尽くした
そのあとでは
恋と呼べば 甘すぎるわ
愛と呼べば 重すぎるわ
だけど彼に ついて行くわ
街の噂 気にしないで
優しさだけ 求めたけど
優しさでは 足りなかった
誰が悪い わけじゃなくて
ただすべてが 運命だと
許して 新しい夢を選んだ私を
あなたと描けなかった
明日を掴むために 歩き出すの
いつしか
笑い話になる時が来たなら
どこかで すれ違っても
知らない振りしないで 声かけてね
どこかで すれ違っても
知らない振りしないで 声かけてね

unnamed

S‘incammina il sole lentamente,

Illumina i contorni di ciò che il giorno incontra.

Son le prime ore del mattino,

L’aria fresca entra dalla finestra socchiusa,

Si sofferma sui tuoi confini,

Sulla pelle ancora calda,

Disegna le linee sinuose dl tuo corpo

Avvolto tra le lenzuola e i sogni.

E così fa anche l’Amore,

Entra lentamente dalla porta,

Dal Cuore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo:Web

d01f487e1c878a4285c42816d19cb913

Quand’è l’istante

L’attimo,

In cui nascono le parole?

Non lo so, non sono donna,

Non saprei cosa siano le doglie del parto.

Sono un uomo,

E come tutti gli altri,

I miei ragionamenti, compresi quelli del Cuore,

Sono quelli di un uomo.

Eppure,

Sento quanto matura l’attimo,

Dove può nascere un pensiero.

Sento l’esigenza di lasciarlo andare,

E non abortisco,

Lo lascio respirare,

Prima dentro di me,

E poi lasciandolo camminare sul foglio,

Nudo,

Fino ad insinuarsi tra le righe di uno scritto.

E allora,

Sentirò il dolore,

Il  sottilissimo piacere,

La sofferenza, la gioia, la speranza.

E quando a nascere sarà un pensiero d’Amore,

Mi batterà ancor più forte il Cuore,

Perchè immaginerò cosa accadrà,

Quando camminerà lungo i tuoi lineamenti,

Lungo le tue spalle,

E salirà su per il collo,

Fino a poserà sulle dolci linee delle tue labbra.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web