Mi avvicino,

Poso lo sguardo su di Te,

E seguo le sinuose curve,

Le percorro dai seni ai tuoi occhi.

Il tuo volto è illuminato dalla Luna,

Le tue labbra son onde luccicanti,

Il corpo è custodito dal buio e la penombra,

E il calore del tuo Cuore,

È avvolto tra sogni e Amore,

Un mare silenzioso

Fervido di baci rubati

Sotto le lenzuola.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Caught out in the rain – Beth Hart

“Caught out in the rain”

I’m under your spell
Ain’t nobody’s business
I’m already there
It ain’t nobody’s business
Baby, say
Every time he walks out the door
I wonder if he’s ever coming back
I can’t help but love the taste of danger baby
And the how and the when and the roughness baby
I got caught out in the rain
If I die I don’t care, I’m in love
I’m in love, I’m in love with this man
I got caught out, caught out
Caught out in the rain
I heard him crying in his sleep last night
No man wants to be told he been crying
When he wakes up I tell him it’s gonna be alright
But I know that he knows that I’m just lying
I heard he shot a man down in the street
And it torn his soul apart
Last night when he was making love to me
There was a, another woman in his heart
I got caught out in the rain
If I die I don’t care, I’m in love
I’m in love, I’m in love with this man
I got caught out, caught out
Caught out in the rain
In the rain.
Oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh, oh oh oh…
I got caught out in the rain
If I die I don’t care, I don’t care
I’m in love, I’m in love
I got caught out, caught out
Caught out in the rain
In the rain.
His name
His pain
Ain’t nobody’s business
Ain’t nobody, nobody, nobody business
I won’t kiss and tell
I got a spell

train

Osservo il Calendario,

Uno vecchio, piccolo,

Che conservo gelosamente,

Nel cassetto,

Nascosto nell’angolo dei ricordi. 

E’ stropicciato,

E’ sottolineato al 17 giugno dell’anno 2017.

Scesi dal quel treno,

Incontrai Te,

Mi sembrava già di conoscerti,

Di sentire già come fosse l’Amore vissuto con Te.

Il giorno dopo mi lasciasti,

Ero di nuovo solo alla stazione,

L’incontro tra il destino e il nostro amore

Era già scritto in silenzio su quel biglietto,

Dopo tre anni esatti,

Il ritorno a casa dopo aver incontrato e perso,

Te e tutto l’Amore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo:Web

Ogni volta che ti baciavo

Maree di emozioni mi travolgevano il Cuore.

Annegavo tra le tue braccia

Morivo sulle tue labbra.

Ero un naufrago felice

Perchè approdavo su di Te

Calda e Immensa,

Un lembo di Paradiso

Dove vivevo intensi attimi d’Amore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Ti slacci lentamente le paure

E to lasci guardare

Sfiorare

Accarezzare.

Sulle tue labbra

Son scritte pagine di poesie

Silenziose

Ti avvicini

Mi baci e mi lasci leggere le linee del cuore

Ti posi sul letto,

Nuda tra le lenzuola,

Insieme iniziamo a scoprire

E scrivere cos’è per noi l’Amore.

Giuseppe La Mura giu 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo:Web