Mi mancava scrivere

Era come vivere dentro una stanza buia,

Ero cieco, non vedente,

Ma i miei occhi erano spalancati sulla Vita,

ùA guardare come dietro ad una vetrina,

E non c’erano dolci o donne di cui parlare o mangiarsi i desideri.

Volevo scrivere,

Volevo correre verso il mare,

Voltare le spalle agli inutili dissapori,

Volevo scrivere e sentirmi la vita addosso,

La brezza del vento,

Il sapore del  mare sulle cicatrici del cuore,

E un bacio sulle labbra.

Giuseppe La Mura mag 2020
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

5 pensieri su “

I commenti sono chiusi.