This is what makes us girls – Lana Del Rey

“This is what makes Us Girls”

 

Remember how we used to party up all night?
Sneaking out and looking for a taste of real life
Drinking in the small town firelight
(Pabst Blue Ribbon on ice)
Sweet sixteen, and we had arrived
Walking down the streets as they whistle, “Hi, hi!”
Stealin’ police cars with the senior guys
Teachers said we’d never make it out alive
There she was, my new best friend
High heels in her hand, swayin’ in the wind
While she starts to cry
Mascara running down her little Bambi eyes
“Lana, how I hate those guys”
This is what makes us girls
We all look for heaven and we put love first
Something that we’d die for, it’s our curse
Don’t cry about it, don’t cry about it
This is what makes us girls
We don’t stick together ‘cause we put love first
Don’t cry about him, don’t cry about him
It’s all gonna happen (happen)
And that’s where the beginning of the end begun
Everybody knew that we had too much fun
We were skipping school and drinking on the job
With the boss
Sweet sixteen, and we had arrived
Baby’s table dancing at the local dive
Cheering our names in the pink spotlight
Drinking cherry schnapps in the velvet night
Yo, we used to go break into the hotel
Glimmering, we’d swim
Running from the cops in our black bikini tops
Screaming, “Get us while we’re hot, get us while we’re hot”
(C’mon, take a shot)
This is what makes us girls
We all look for heaven and we put love first
Something that we’d die for, it’s our curse
Don’t cry about it, don’t cry about it
This is what makes us girls
We don’t stick together ‘cause we put love first
Don’t cry about him, don’t cry about him
It’s all gonna happen (happen)
The prettiest in-crowd that you had ever seen
Ribbons in our hair, and our eyes gleamed dream
A freshmen generation of degenerate beauty queens
And you know something?
They were the only friends I ever had
We got into trouble, and when stuff got bad
I got sent away, I was waving on the train platform
Crying ‘cause I know I’m never coming back
This is what makes us girls
We all look for heaven and we put love first
Something’ that we’d die for, it’s our curse
Don’t cry about it, don’t cry about it
This is what makes us girls
We don’t stick together ‘cause we put love first
Don’t cry about him, don’t cry about him
It’s all gonna happen
18/07/2019

Stringimi – Matia Bazar

“Stringimi”

 

C’è un confine sottile in noi
che a volte sembra non finire mai
tra il mondo chiuso dentro te
e quello che tu dai.
E’ un pugno dritto nello stomaco
un vetro rotto dalla fantasia
quel mondo quando passa il limite
per lasciarmi in avaria.
E’ un colpo basso anche per l’anima
un tranquillante inutile che mando giù
perché rinasce dalla cenere
ciò che non si è spento ma…
Tu stringimi queste mani fredde per la lunga attesa
tienimi più vicino a te
scaldami tra questa incoscienza e questa falsa resa
lasciami lentamente e poi…
Guerriero spesso senza scrupoli
l’amore quando si prepara al via
può diventare irraggiungibile
e non voltarsi indietro mai.
Mi butta come un vuoto a perdere
lo inseguo e inseguo te nella sua scia
tra un po’ di caldo e tanti brividi
resto sempre in sua balia.
Stringimi tra le tue braccia solo per un momento
tienimi più vicino a te
prendimi tra quest’illusione e questo sentimento
lasciami lentamente e poi…
Vola in alto
come un falco però
vola libero
Un amore
può planare ma poi
sa volare soltanto al vento
Stringimi tra le tue braccia solo per un momento
tienimi più vicino a te
prendimi tra quest’illusione e questo sentimento
lasciami lentamente e poi…
Come vorrei
io ti vorrei,
vorrei, vorrei
Come vorrei
io ti vorrei,
vorrei, vorrei
29/08/2019

Pensieri

Scritti, affogati nel buio dell’anima,

Nel mare immenso del cuore,

Riaffiorano durante le ore del giorno

Parole silenziose, sono come droghe

Che ubriacano la mente,

Che assumono le forme del tuo corpo

Come fossi un fiore immobile nel deserto.

E tutto ciò che sento dentro

È un vuoto incolmabile

Dove affonda la vita

Dove percepisco l’essenza dell’amore,

E sento le sue radici stringermi forte il cuore.

 

Giuseppe La Mura ago 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

mare.jpg

Passi sulla sabbia che scotta

e poi la diffidenza verso le fredde acque

dove si nascondono le nudità della Donna d’Amare

sarà ancora una nuotata

a braccia aperte accarezzando l’ignoto

sarà il sogno fattosi carne

il tempo che duri un attimo che sia per sempre

il desiderio d’aver trovato l’inferno nel paradiso

che lei resti a lungo

quanto l’eternità

un respiro infinito

un battito profondo

e mani che tagliano il blu del cielo e dell’anima

bracciate sempre più pesanti

e affanni aspri e violenti.

sarà dolcissimo risalire le sinuose onde

sentire il mare infrangersi negli occhi

un sogno ancora una volta salato

incongruente e inafferrabile come la vita

come la pelle lucida dorata

ruvida

come miele cotto dal sole

sarà difficilissimo ritornare a riva

dopo un lunghissimo amore

un travaglio

avrò le gambe e i pensieri pesanti

il respiro corto

la vista lunga

sembrerà di non farcela di ritornare a casa

il vento sarà contrario alla voglia di farcela

sarà come tornare ragazzini

sarà l’emozione che mi darà la forza

sarà un vero tuffo

conoscere i misteri celati nel buio del cuore

ogni volta sarà così

ogni volta sarà ancora amore.

 

Giuseppe La Mura lug 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Il sole è caduto nel mare

Son trascorsi pochi istanti

È andato via

Colato a picco, giù nel pozzo blu

Senza dire addio

Senza far rumore prima di morire.

Erano trascorse poche ore

E ti sentivo accanto

Ti vedevo nei miei occhi

Come un respiro caldo sulla pelle

Come raggi di sole

Che premevano sulla schiena bianca

Ti sentivo come vento d’estate

Che s’insinua pieno di passione

Sul corpo bagnato di salsedine e mare

Mentre accarezza i pensieri più intimi

I capezzoli turgidi pieni d’amore.

Eri lì

Accanto ai miei pensieri

Stretta nella mente e tra le mani

Nelle ore più calde di quest’estate

Correvi nuda verso il blu del cielo

Eri sirena emersa dal buio dell’anima

A portarmi la luce negli occhi

A darmi ancora una speranza

Ad allontanare la morte

Ad accompagnarmi in questa solitudine.

Eri nuda e correvi verso il mare

Eri poesia fatta di parole e carne

Eri felicità sulle labbra rosse

Accese di sogni e sorrisi

Vestita di maliziosa innocenza

Ti seguivo

Ti inseguivo sulla spiaggia bagnata

Eravamo noi

Il mare il cielo il sole intorno a noi.

E poi come il sole

Sei scomparsa tra i flutti di questo giorno

Ti sei immersa nel buio del silenzio

E mi hai lasciato solo

Con tutto l’amore nei miei occhi

A cercarti dentro l’infinito d’un tramonto.

 

Giuseppe La Mura set 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Music to watch boys to – Lana Del Rey

“Music to watch boys to”

 

I like you a lot
Putting on my music while I’m watching the boys
So I do what you want
Singing soft grunge just to soak up the noise
Blue ribbons on ice
Playing their guitars, only one of my toys
‘Cause I like you a lot
No holds barred, I’ve been sent to destroy, yeah
Pink flamingos, always fascinated me
I know what only the girls know
Colors with lights begin to mean
Oh, oh, I see you’re going
So I play my music, watch you leave
I like you a lot
Putting on my music while I’m watching the boys
So I do what you want
Singing soft grunge just to soak up the noise
Blue ribbons on ice
Playing their guitars, only one of my toys
‘Cause I like you a lot
No holds barred, I’ve been sent to destroy, yeah
Velveteen and living single
It never felt that right to me
I know what only the girls know
Lies can buy you eternity
I, I, see you leaving
So I push record and watch you leave
I like you a lot
Putting on my music while I’m watching the boys
So I do what you want
Singing soft grunge just to soak up the noise
Blue ribbons on ice
Playing their guitars, only one of my toys
‘Cause I like you a lot
No holds barred, I’ve been sent to destroy, yeah
Live to love you
And I love to love you
And I live to love you, boy
Live to love you
And I love to love you
And I live to love you, boy
Nothing gold can stay
Like love or lemonade
Or sun or summer days
It’s all a game to me anyway
I like you a lot
Putting on my music while I’m watching the boys
So I do what you want
Singing soft grunge just to soak up the noise
Blue ribbons on ice
Playing their guitars, only one of my toys
‘Cause I like you a lot
No holds barred, I’ve been sent to destroy, yeah
Putting on my music while I’m watching the boys
Putting on my music while I’m watching the boys
09/07/2019

Ouvi Dizer – Melim

“Ouvi Dizer”

 

Papapaparapapapa
Ôôuôô
Ôôuôô
Ah se eu acordasse todo dia
Com o seu bom dia
De tanto café na cama
Faltariam xicaras
Me atrasaria
Só pra ficar de preguiça
Se toda arte
Se inspirasse em seus traços
Então qualquer esboço
Viraria um quadro
Monaliza
Com você tudo fica tão leve
Que até te levo
Na garupa da bicicleta
O preto e branco tem cor
A vida tem mais humor
E pouco a pouco o vazio
Se completa
O errado se acerta
O quebrado conserta
E assim, tudo muda
Mesmo sem mudar
A paz se multiplicou
Que bom que você chegou
Pra somar
Ouvi dizer
Que existe paraiso na terra
E coisas que eu nunca entendi
Coisas que eu nunca entendi
Só ouvi dizer
Que quando arrepia já era
Coisas que eu só entendi
Quando eu te conheci
Papapaparapapapa
Ôôuôô
Ôôuôô
Com você tudo fica tão leve
Que até te levo
Na garupa da bicicleta
O preto e branco tem cor
A vida tem mais humor
E pouco a pouco o vazio
Se completa
O errado se acerta
O quebrado conserta
E assim, tudo muda
Mesmo sem mudar
A paz se multiplicou
Que bom que você chegou
Pra somar
Ouvi dizer
Que existe paraiso na terra
E coisas que eu nunca entendi
Coisas que eu nunca entendi
Só ouvi dizer
Que quando arrepia já era
Coisas que eu só entendi
Quando eu te conheci
Ouvi dizer
Que existe paraiso na terra
E coisas que eu nunca entendi
Coisas que eu nunca entendi
Só ouvi dizer
Que quando arrepia já era
Coisas que eu só entendi
Quando eu te conheci
Papapaparapapapa
Ôôuôô
Ôôuôô na na nã
Papapaparapapapa
Ôôuôô
Ôôuôô na na nã