L‘odore del mare

La brezza calda penetra i tuoi occhi

Un bacio

La delicatezza di un tocco di dita

D’un abbraccio sincero

Che trascina d’impeto giù

Fino a sfiorarmi l’anima

Intrappolata tra il sangue caldo e le fredde ossa

Inaspettatamente cado giù

È un muorire dentro questo sole

Posato in bilico sulla linea dell’orizzonte

Manca il respiro

Fino a quando

Non mi lasci toccare i tuoi abissi

E negli occhi tuoi

Vedo il riflesso rosso d’un tramonto.

Rinasco così tra le ombre e le onde

Poggiandomi sulle linee morbide e tonde

Delle tue labbra salate

E assaporo la vita

E cancello tutte le vane speranze

E godo del dolce amaro dell’amore.

 

Giuseppe La Mura giu 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Giuseppe La Mura

Annunci

Un pensiero su “

I commenti sono chiusi.