Erano intensi

Gli attimi vissuti con Te

A guardarsi nudi fin dentro l’anima

Che mi son sentito vuoto senza più Te.

La tua essenza così pura e selvaggia

La ponevi alla luce dei miei occhi

E io ti sentivo nella mia carne

Mi portavi in giro nel tuo cuore

Lasciavi che io leggessi

Tutto ciò che vi fosse scritto

Tra l’anima e le vene

Tra le paure che si nascondevano come radici

Fin dentro gli strati più profondi delle tue ossa

E quando eri nuda

Avevo fame di te

Del tuo cuore

Del tuo modo di essere così vera

Del tuo mondo che mi donavi senza togliermi nulla

Ero un lupo affamato del tuo amore.

 

Giuseppe La Mura apr 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

3 pensieri su “

I commenti sono chiusi.