C‘era una volta,

Potrebbe chiamarsi così questo giorno

Ricordi che affiorano come il sabato del villaggio

Ricordi di campane sciolte di notte

Come nodi che sciolgono promesse

Come i baci salati rubati dalle tue labbra,

Ricordi di muretti bassi e rossi

Come il colore del tuo viso

Sciolto in un giorno fatto d’amore.

Potrebbe chiamarsi ancora così

Il giorno che rinasce e che poi muore

L’amor tenuto stretto nel grembo

Un fiore disteso nel mezzo d’un campo di grano

Un abbraccio

Un tocco leggero preso dal vento

Chè lo porti da Te,

Nel cielo dei tuoi occhi,

In un sabato d’un villaggio oramai lontano.

 

Giuseppe La Mura apr 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci