La casa da riassettare

Il bucato da lavare e riporre

E il tempo si assottiglia

Già dalle prime luci dell’alba

E poi trovi il tempo per Te

Dove metterci un caffè

Un posto nascosto dove baciare

Un nascondino perfetto dove fare l’amore

Lo spazio dove infilarci il Cuore

Perchè amare Te stessa

È la tua più grande prova d’amore.

 

Giuseppe La Mura 22 feb 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Oggi,

Domenica di fine febbraio

Freddo col sole

Resto a letto fino alle nove.

E poi colazione,

Da solo,

C’è da pulire casa, riassettare il cuore.

Aspiravolverare le parole

Restano sfogliate e nude a terra,

Come i libri in disordine,

E l’anima preda del vento.

Le imposte sono aperte

Fuggono le note e via i pensieri

Le bollette, le scadenze, le circostanze

Come fossero coriandoli ad una processione

Quando passa il sacro amore

E un gatto sgattaiola sotto al balcone.

Riassetto, lavo, stiro

Ma che cazzo, ovunque c’è casino.

Cucino,

Pasta e zucchine,

Pollo fritto, caffè e poi patatine.

Vorrei andar a dormire,

Resterei nudo con il solo slippino

Perchè sono cotto già dalle 11 del mattino

Ma devo far presto,

Devo darmi una smossa

Accelero, freno, prendo la rincorsa

Sembro Cenerentola impazzita alla riscossa.

E nel frattempo mi incazzo

Non riesco a scrivere nemmeno un cazzo,

Oggi andrà così non c’è verso,

Un giorno, una vita e altro tempo perso.

 

Giuseppe La Mura 24 feb 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Vuoi raccontarti un altro giorno

Davanti a te le ore sembrano tante

Ma i sogni li hai lasciati nel letto

Sono rimaste solo le impronte dell’amore

E il sapore dei baci sulle labbra

Oramai sbiaditi dalla luce dal giorno.

E camminerai nel deserto

Lascerai altri pezzetti della tua vita

A cercar ancora uno spazio nel tuo cuore

Per metterci un sogno

Tutto da realizzare.

 

Giuseppe La Mura 4 feb 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web