La notte,

Il silenzio del buio,

Quello strano viaggio notturno

Che solo al risveglio ti lascia vedere dove sei approdata.

Ti lasci indietro il mare,

E il sale resta agli angoli delle labbra,

Il dolore è in un angolo stretto,

Nelle stanze del cuore.

Spalanchi le imposte,

Ti bagni col sole

Di luce limpida e pura,

Fredda e pungente

Che ti penetra l’anima

E ti abbandoni,

Ami, finalmente la solitudine,

Te stessa.

 

Giuseppe La Mura 06 feb 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.