Un fil di rossetto

Rosso fuoco, come il tuo Cuore nel Petto

Le labbra carnose e turgide

Lo sguardo sereno e corrucciato

Un sorriso dolce e misterioso

Il tuo corpo sensuale che scrive Poesie,

Tutte da vivere, tutte da respirare.

Eri un libro aperto

Dove lasciavi solo a me il diritto

Di leggere e sfogliare le tue pagine nascoste.

E dove io non capivo

Venivi,

Mi afferravi la mano,

Mi invitavi a posare la mia bocca

Sul tuo cuore timido e rosso

E lasciavi naufragare le mie labbra sul tuo turgido seno.

 

Giuseppe La Mura 25 feb 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web