Cade il sole

Scende il buio

Cade il sole

E vien giù il freddo, va via quel piacevole calore.

Cade il giorno,

L’amore, l’anima dietro il sole che muore,

Nulla che cade fa rumore.

Come la neve

Che quando cade non sveglia il silenzio che dorme.

Viene l’inverno,

Muore l’autunno figlio del sole d’agosto.

Qui,

In casa metto una coperta

Scende il freddo, m’attraversa la pelle e va al cuore.

Cade ogni speranza,

Piccoli cristalli di neve

Scendono dagli occhi e vanno verso le labbra,

Dove scoprono che manca l’amore.

Cade la neve in inverno,

E domani, presto, sarà marzo,

Questa neve si scioglierà,

Sarà un nuovo seme,

Un nuovo fiore.

 

Giuseppe La Mura 12 gen 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

 

 

Nei tuoi occhi le immensità del mare

E nel cuore tutti i misteri dell’amore.

Accarezzarti e cullarti

Prendermi tutto l’amaro della tua vita,

E sentirmi anche soltanto una piccola parte del tuo mondo.

Tenerti per mano

E stringerti in un abbraccio la solitudine che ti veste l’anima.

Sentire il tuo dolore,

I profumi che hanno i tuoi inverni,

Ascoltare i pensieri tumultuosi

E guardare le onde dei tuoi oceani

E poi parlarci coi baci

Assaporare il silenzio disperso e salato sulle tue nude labbra.

Vorrei ancora una notte così.

Perso tra le tue braccia

Tra le tue mani che scrivono l’amore.

 

Giuseppe La Mura 14 gen 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web