large.jpg

Oramai è sera,

Il lavoro mi ha bruciato tutte le ore del giorno,

Mi ha consumato il corpo,

Mi ha logorato la mente.

Sono andato avanti col cuore,

Ho camminato velocemente per raggiunger presto sera.

E ora,

Resta una tenue linea rossa sul fil dell’orizzonte,

Come fossero due labbra appena tinte di sangue, di cuore.

Vorrei vederti,

Incontrarti,

Fremo dalla voglia di sfiorarti,

Baciarti,

Annusarti.

Ma dove sei?

C’è solo il buio qui fuori,

C’è appena uno spicchio di luna,

E ci appoggio le mie labbra ad una delle sue punte

Perchè nella tua attesa mi berrò la notte.

Questo cielo che ha il sapore di sali d’argento,

Latteo come il grigio delle nuvole portate via dal vento.

Dove sei?

Verrai?

Vorrei incontrarti

Prima che scriva un’altra folle e inutile poesia,

Vorrei incontrarti in un abbraccio,

Per sentire che siamo ancora vivi.

Sto già bevendo troppa solitudine

E non vorrei ubriacarmi di tutta quest’attesa,

Di tutta questa mia vita.

Giuseppe La Mura 14 gen 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

maxresdefault.jpg

Mi manca il mare,

E’ qui vicino casa,

Dietro la porta.

Mi manca respirare la brezza,

Quella che graffia mentre c’è il vento.

Mi manca il blu immenso, quell’infinito tappeto che si muove lento.

Sogno sempre il mare,

Mi ci vado a mettere nei miei sogni dove c’è il mare,

Le onde altissime che mi sovrastano,

Che mi fanno sentire il cuore battere forte.

Si, voglio il mare,

Con tutte le sue sfumature,

Con i colori pastello che vanno dal candido bianco al rosso sangue,

Voglio sentire tutto l’amore,

Che ho per Te, il mio unico mare,

Che ancor mi fa tremare.

 

Giuseppe La Mura 12 gen 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Il sole ancora stenta a nascere

Si nasconde tra le nuvole

Dietro ai monti

E la luce, appena percettibile,

Entra nella tua camera,

Con un’aria già stanca.

Sei come il sole,

Serbi la tua luce ancora un pò,

Nel cuore,

Sotto le calde lenzuola.

 

Giuseppe La Mura 10 gen 2019
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web