Un tuo respiro

E sei qui accanto a me.

Come l’odore dei vecchi libri

Delle carte mai stanche di raccontarsi

Degli sguardi che s’incontrano sul filo d’un tramonto

Dei baci che si vengono incontro

Dei romanzi segreti.

Un tuo Respiro

e cammini sulla linea invisibile

che separa il cielo dal mare.

Tu

Che celi tra il sottil filo

delle tue rosse labbra

Il freddo e le paure.

Tu che nascondi

un vulcano d’amore,

Tu che sei fatta di poesie

Che ancora non conosci

Di silenzi che non mi dici,

Di sorrisi enigmatici dentro infinite parole

Tu che sei odore

Tu che sai esser donna

Tu che scrivi nel cuore

Al tramonto,

Cos’è l’amore.

 

Giuseppe La Mura nov 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci