How-Much-Sex-is-Too-Much-Sex2.jpg

e sei qui

accanto a me

canti sottovoce

una vecchia canzone di Battisti

sei dolce quanto tremendamente selvaggia

femmina e donna,

mi avvicino, ti avvicini

sento il tuo odore di femmina e donna

e sembra che mi stai addosso

come se facessimo all’amore.

Eppure

ci guardiamo e sorridiamo soltanto,

sento la tua voce sussurrare

e mi da la sensazione di sentirla addosso

come se fossero le tue mani

corrermi sul cuore

come se mi stessi venendo incontro

e cercassi dentro di me

a scovare cosa sento per te.

Continuiamo a guardarci negli occhi.

si,

mi piaci da morire,

i tuoi occhi, le tue mani, i tuoi piedi,

il tuo sguardo profondo,

la tua scollatura appena aperta,

sembra ingenua ma per questo sei tanto sensuale

e tu che sei donna

lo senti già che ti desidero

perchè questo mio linguaggio,

questi miei occhi silenziosi parlano chiaro

come il mare dentro che ho per te in tempesta

e non è soltanto sesso,

se a parole

non te l’ho mai detto,

scusami

ma ho paura di chiamarti amore.

 

Giuseppe La Mura set 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci