lei.jpg

fragilità

non sai cosa sia

e poi d’improvviso

le nuvole diventano pioggia

la solitudine si perde nell’attesa

e cadono i pensieri sulle sue labbra.

mordi le tue,

senti il sapore del sangue

vorresti imprigionare quell’attimo

quello dei baci che arrivano dritti al cuore

resti nuda sul letto

davanti allo specchio dei tuoi desideri

e nulla più è come l’attimo prima.

soltanto adesso

incontri la tua fragilità.

Giuseppe La Mura set 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

A volte

Ti svegli soltanto per il caffè

Di tutto il resto

Potresti pure farne a meno

E star nel letto a dormire avrebbe un senso,

Dimenticare.

 

Giuseppe La Mura set 2018
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web