poesia.jpg

La sua Tenerezza

Gocce di Miele

Nei da baciare sulla pelle

Sorrisi d’una ingenua ragazzina

Carezze e nascondini dietro ai pini

Un Fiore colmo d’Amore

Lei era la dolcissima Trasgressione

Tra Noi.

 

Giuseppe La Mura lug 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

libro.jpg

Un bacio

Poggiato come una parola su un foglio

Penetra nell’inchiostro rosso

Nel sangue circola Amore

Ho lasciato le pagine scritte insieme

Non le metterò in ordine

Saranno sincere

Non saranno cenere

Non le illuminerò dalla ragione

Non vedrò la polvere accumulata dal tempo

Non vedrò il lato oscuro nelle mie notti

Respireranno lì nelle pieghe del mio Cuore

Come se ieri fosse ancora il domani

Mentre ti aspetto.

 

Giuseppe La Mura lug 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

giornale.jpg

Aveva lo sguardo

Di chi si smarrisce tra sentieri e malinconie

I suoi Occhi erano persi nel vuoto dell’Anima

A rovistare le infinite emozioni nel Cuore

Non raggiungeva mai pace con se stessa

Era come il giorno che non vuol tramontare

E cercava senza tregua l’ago nel pagliaio

I baci e le rose, tra i rovi e le spine

L’essenza che incendia e divampa

Che la portò ad impazzire d’Amore.

 

Giuseppe La Mura lug 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web