ombrelli

C‘è chi resta e poi chi parte

Chi si ripara dal freddo

Chi si salva da naufragio

Chi ha sete

Chi è scaltro

Chi si rifugia

Chi scappa dalla vita

Chi vuol morire

Solo per una notte perso in un abbraccio.

E resti lì in silenzio

Accogli chi vuol una tazza di caffè caldo

Chi è smarrito e ti giura che cercava Te.

Ami con il fardello del tuo Cuore

E nonostate ferite, strappi dall’Anima alla pelle

Scaldi, abbracci, baci, ami con tutto te stesso

E fai finta di non stare nemmeno a pensarci

Quando già sai che l’indomani ti sveglierai

E da solo ti consolerai, ti abbraccerai.

Amare è come essere un porto di mare

Conosci Te stesso,

E Ti fidi dell’Amore,

Doni senza pretender nulla in cambio.

 

Giuseppe La Mura giu 2017
testo: copyright legge 22 Aprile 1941 n°633
photo: Web

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...